Digita la parola chiave e avvia la ricerca

Camomilla

Proprietà cosmetiche della Camomilla

La Camomilla è un fiore molto simile alla margherita, originaria dell’Europa centro-meridionale e appartenente alla famiglia delle Asteraceae: ne esistono diverse varietà, ma le più comuni sono la Marticaria Recucita, o camomilla tedesca, e la Chamaemelum Nobile, o camomilla romana.

Storicamente era nota presso i popoli antichi per alcune sue virtù: gli Egizi la usavano per alleviare i mal di testa o come sedativo, ma anche Greci e Romani la utilizzavano per guarire febbre e reumatismi.

Dalla camomilla è possibile estrarre acque aromatiche e oli utilizzabili sia in ambito culinario che cosmetico: essa, infatti, è ricca di flavonoidi antinfiammatori, soprattutto nella parte della pianta costituita dai petali bianchi.

Per uso interno, la camomilla è utile per:

  • curare infiammazioni a livello di stomaco, intestino e mucose, quali gastriti, coliti, esofagiti ed ulcera, ma anche per aiutare la digestione e i ridurrei dolori premestruali;
  • le sue qualità antipiretiche (in grado di abbassare la febbre), antibatteriche e analgesiche, poiché velocizza il riassorbimento delle infezioni;
  • per il suo effetto sedativo e calmante, in quanto provoca un rilassamento muscolare che favorisce il sonno e una sensazione di calma e benessere.

Per uso esterno, invece, gli impacchi di camomilla sono indicati per alleviare:

  • eruzioni cutanee e piccole ferite;
  • bruciore agli occhi;
  • problemi reumatici.

Infine, i suoi estratti vengono utilizzati in prodotti cosmetici ideali per pelli normali e sensibili, in shampoo per capelli secchi e aridi o con effetto schiarente, nei doposole, e in formule che mirano ad un effetto emolliente, addolcente, lenitivo, calmante e rinfrescante.

Questo principio attivo lo puoi trovare in:

Lascia un Commento

Your email address will not be published.