Gli ordini ricevuti dal 03/08/2018 al 26/08/2018 verranno evasi a partire dal 27/08/2018

Digita la parola chiave e avvia la ricerca

Come riconoscere un cosmetico biologico?

Sai come riconoscere un cosmetico biologico da uno naturale o tradizionale? In questo articolo ti diamo alcuni suggerimenti per orientarti nel mondo dell’eco-bio cosmesi.

Spesso le parole BIO e GREEN vengono abusate e utilizzate come claim pubblicitari e di richiamo sulle confezioni dei cosmetici per attirare l’attenzione di chi si sta avvicinando al mondo della salute e del benessere naturale.

In sostanza, si tratta di strategie di marketing che, purtroppo, a volte non corrispondono al vero: in passato il fenomeno era noto come “Greenwashing”, che può essere tradotto con la perifrasi “pennellata di verde”. Questo significa che un’azienda si promuove come rispettosa dell’ambiente e dei suoi valori per conquistarsi la fiducia e la stima dei consumatori, senza realmente impegnarsi in una direzione eco-sostenibile.

Fortunatamente, oggi, i cittadini e i consumatori sono più informati e attenti rispetto a qualche anno fa, anche grazie alla maggiore diffusione degli smartphone che hanno reso molto più semplici le connessioni fra le persone e la possibilità di accedere a più informazioni sulle aziende, sui loro prodotti e sulle recensioni che altri utenti hanno lasciato su un determinato prodotto o servizio. Il tranello, però, è sempre nascosto dietro l’angolo.

In particolare, nel settore della bellezza il biologico diventa un terreno ancora più scivoloso e non è possibile identificare, almeno per il momento, una linea ben definita.

Dall’esigenza di orientarsi in un mercato di annunci e pubblicità, a volte, forvianti nasce questa piccola guida con utili suggerimenti per l’acquisto di cosmetici biologici.

Come riconoscere un cosmetico biologico

Prima di iniziare è necessario specificare che mentre per gli alimenti biologici esiste un regolamento europeo unico per le certificazioni, per la cosmesi non esiste ancora un quadro legislativo univoco.

Per questo motivo sorge spontanea la domanda: come capire che il prodotto cosmetico che abbiamo tra le mani è realmente biologico?

Ci sono due modi per verificarlo:

  1. controllare SEMPRE che la parola “bio” sia accompagnata da un’etichetta che ne comprovi la veridicità;
  2. affidarsi a delle specifiche app green o forum e siti specifici.

Etichetta nei cosmetici bio 

Il controllo dell’etichetta in ogni sua parte è molto importante: prima di tutto bisogna imparare a leggere l’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), la lista di ingredienti presenti all’interno di un prodotto cosmetico. Essa viene usata in tutta l’Unione Europea e in molti altri paesi nel mondo, tra cui Stati Uniti, Russia, Brasile, Canada e Sudafrica.

Nell’INCI gli ingredienti sono in ordine decrescente di concentrazione: quindi, all’inizio si trovano indicati gli ingredienti contenuti in percentuale più alta, poi a seguire gli altri. Al di sotto dell’1% gli ingredienti possono essere indicati in ordine sparso.

Nei cosmetici biologici l’intera formula deve essere certificata come biologica ma, soprattutto, all’interno dell’INCI gli ingredienti provenienti da agricoltura biologica molto spesso sono indicati con un asterisco, mentre quelli di derivazione naturale con due asterischi.

*: ingrediente di origine biologica

**: ingrediente di derivazione naturale

Inoltre, i prodotti biologici sono sempre accompagnati da una certificazione: in Italia la più famosa è la Eco Bio Cosmesi ICEA ma ce ne sono molte altre.

Alcuni esempi: AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica), la Certificazione per i Cosmetici Biologici Ccpb, NaTrue e CosmOS, e molte altre ancora.

Tutte hanno un loro logo di riconoscimento che viene apposto in modo evidente sull’etichetta.

Proviamo ad applicare quanto finora detto osservando, ad esempio, l’etichetta di un prodotto OllyNatural: è evidente che tutti gli elementi che ne fanno un prodotto biologico sono messi molto bene in risalto, infatti:

etichetta prodotti bellezza OllyNatural

  • l’INCI è posto sul fronte dell’etichetta in modo che si possa leggerlo a colpo d’occhio;
  • la certificazione ICEA è sul fronte e sul retro dell’etichetta;
  • ci sono icone molto chiare che indicano che il prodotto non contiene determinate sostanze nocive per la salute;
  • altre icone indicano i test a cui è stata sottoposta la formula.

APP, forum e siti green per leggere l’INCI 

Se la lettura dell’INCI crea qualche problema è possibile ricorrere ad un altro metodo di controllo che consiste nel consultare applicazioni per smartphone, forum e siti che sono appositamente dedicati all’argomento.

Ecco una piccola lista:

  • è verde?, un ricco database di cosmetici che legge l’INCI al posto vostro! Si può consultare anche attraverso il sito. Inoltre, si possono recensire i cosmetici testati, lasciando la propria opinione.
  • Biotiful, app che riconosce i prodotti attraverso il codice a barre. Anch’essa è consultabile da desktop con un database molto ricco.
  • Inci Ok, app che rintraccia un cosmetico attraverso il suo codice a barre usando il lettore automatico e fornendo giudizi sulla qualità biologica di un prodotto.
  • Saicosatispalmi, forum che, al pari delle app, consente di individuare velocemente se un prodotto è biologico o meno.

E tu come te la cavi?

Hai qualche altro suggerimento da aggiungere a quelli che abbiamo già dato? Parlacene nei commenti!

Lascia un Commento

Your email address will not be published.